Chi Siamo

La Società Cooperativa ArcheoLAB, nata nel 2004, si compone di sette archeologi laureati, specializzati e dottorati in vari Atenei italiani (Università degli Studi di Macerata; Scuola di Specializzazione in Archeologia di Matera; Università degli Studi di Udine).

ArcheoLAB opera per offrire una vasta gamma di servizi nell’ambito dei Beni Culturali principalmente nelle Marche dove, grazie ad una presenza capillare sul territorio (sedi a Macerata, Pesaro, San Benedetto del Tronto), lavora in tutte le province e dal 2008 anche in Friuli Venezia Giulia.

La Società è inoltre accreditata presso altre Soprintendenze dell’Italia centrale (Emilia-Romagna, Abruzzo, e Umbria).

La sua principale attività si svolge nell’ambito delle operazioni di sorveglianza archeologica durante la realizzazione di opere pubbliche, nonché di scavo archeologico di emergenza nell’ambito di lavori pubblici e privati.

ArcheoLAB inoltre, iscritta quale soggetto qualificato all’elenco degli operatori abilitati per l’Archeologia Preventiva istituito presso il Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo, si occupa dell’elaborazione del Documento di Verifica Preventiva di Interesse Archeologico ai sensi del D. Lgs. 50/2016, strumento di conoscenza divenuto ormai parte integrante della progettazione delle opere pubbliche o di interesse pubblico, nelle fasi di progetto preliminare, definitivo ed esecutivo.

Viviana Antongirolami
Presidente

Sonia Virgili
Vicepresidente


Francesco Melia
stages universitari e progettazione grafica

Alessandra D’Ulizia
gare e preventivi

Maurizio Bilò
comunicazione e promozione

Massimiliano Francescutto
referente Friuli Venezia Giulia

Laura Biasin
didattica e gestione museale

La professionalità e l’alto valore formativo dei cantieri gestiti da ArcheoLAB in collaborazione con le Soprintendenze di riferimento hanno portato alla determina di convenzioni con vari enti universitari (Università degli Studi di Macerata, Camerino, Urbino, Udine, Perugia) funzionali all’organizzazione di stages ed attività di avviamento alla professione di archeologo a vantaggio di giovani studiosi.